Pulutan! Filipino Bar Bites, Appetizers and Street Eats by Marvin Gapultos


  • Full Title : Pulutan! Filipino Bar Bites, Appetizers and Street Eats: (Filipino Cookbook with over 60 Easy-to-Make Recipes)
  • Autor: Marvin Gapultos
  • Print Length: 120 pages
  • Publisher: Tuttle Publishing
  • Publication Date: October 2, 2018
  • Language: English
  • ISBN-10: 0804849420
  • ISBN-13: 978-0804849425
  • Download File Format: epub

>>>Download<<<

"As a contributor for Serious Eats, Marvin showcased appealing flavors and textures that pair perfectly with beer, using techniques and ingredients well within the home cook's reach. In Pulutan! Filipino Bar Bites, Appetizers and Street Eats, Marvin combines this approach with the vivid Filipino flavors he knows so well. These recipes will become a staple of your parties and celebrations for years to come."
— J. Kenji López-Alt, food writer and author of The Food Lab 

In his new cookbook, Marvin Gapultos delves further into Filipino cuisine by exploring the drinking food and bar snacks of the Philippines known as "Pulutan." Marvin shows you how to eat and drink like a Filipino with a range of easy Pulutan recipes – all of which are perfect accompaniments to an icy cold beer! What's more, as a Certified Cicerone® and craft beer professional, Marvin also provides perfect beer pairings for each dish so you can elevate your Pulutan experience to the highest degree. This cookbook is the essential guide to Filipino food and drinking culture.

This Filipino cookbook includes over 60 exciting Pulutan recipes such as:
  • Grilled Coconut and Lemongrass Shrimp 
  • Raw Oysters with Green Mango Mignonette (Kinilaw)
  • Fried Calamari with Crispy Purple Yam Crust 
  • Corn-Dogged Quail Eggs (Kwek-Kwek)
  • Fried Green Mangoes 
  • Grilled Bacon Skewers with Pineapple Glaze
  • Spicy Sizzling Squid (Sisig na Pusit)
  • Pork Meatballs with Spicy Coconut Sauce (Bicol Express)
  • Beef and Tripe Ginger Soup (Papaitan)
  • Grilled Garlic Lamb Chops (Salpicao)
  • And much more, including many unique cocktails and desserts!

 

Review

"Asians love to snack. And everyone knows that snacks taste even better washed down with an alcoholic beverage! In his latest cookbook, Pulutan!, Marvin Gapultos again pushes culinary boundaries. Drawing from influences as far and wide as Spain and China, Marvin presents an eclectic selection of Filipino finger foods, appetizers, bar snacks, and street foods–all perfect for your next cocktail party or game night!"

– Pat Tanumihardja, food writer and author of Farm to Table Asian Secrets

"As a contributor for Serious Eats, Marvin showcased appealing flavors and textures that pair perfectly with beer, using techniques and ingredients well within the home cook's reach. In Pulutan! Filipino Bar Bites, Appetizers and Street Eats, Marvin combines this approach with the vivid Filipino flavors he knows so well. These recipes will become a staple of your parties and celebrations for years to come."
– J. Kenji López-Alt, food writer and author of The Food Lab 

"This is a terrific, approachable collection of unexpected appetizers."

– Publishers Weekly

From the Back Cover

From tart and refreshing seafood ceviche spritzed with citrus, to tender pork meatballs in spicy coconut sauce, to charred chicken skewers lacquered with sweet and savory glazes, nothing pairs better with a cold beer, wine cooler, or cocktail, than the array of Filipino bar snacks and small dishes known as "Pulutan." Derived from the Filipino word "pulot," meaning "to pick up with the fingers," Pulutan traditionally refers to finger foods and small bites that are best served alongside an alcoholic drink.With culinary influences from Spain, China, Mexico, and the U.S, these Filipino finger foods can range from tapas and pintxos, to eggrolls and dumplings, and even barbecue and chicken wings.

With the easy and accessible recipes in this cookbook, you can do as Filipinos do: invite some friends over, enjoy some delicious Filipino snacks, and socialize over a few cold drinks. Mabuhay!

>>>Download<<<

Keywords

russian cuisine, body fat, dessert shop, frozen steak, chocolate mousse cake, vegan treats, the chocolate factory, easy chinese food recipes, order meat online, how to bake, chocolate with nuts, commercial charcoal grill, grill near me, low carbohydrate diet, gluten free hamburger buns, brewing kit, ice cream tub, australian food, pineapple smoothie recipe, sweet and sour chicken,
litro abbondante d’acqua poco salata.

2. Tritate l’altra cipolla e stufatela a fuoco dolce in 3 cucchiai d’olio per una ventina di minuti (se necessario, versate un cucchiaio di acqua ogni tanto per evitare che la cipolla prenda colore).

3. Lessate a fuoco dolce il riso venere in acqua poco salata per 30 minuti.

4. Pelate il limone ricavando tante scorzette finissime aiutandovi con l’apposito utensile o con uno spilucchino affilato, quindi spremete l’agrume.

5. Scaldate poco olio in una pentola per risotti, quindi fatevi tostare il riso carnaroli per circa un minuto. A questo punto aggiungete la barba di frate, ben mondata e tagliata a pezzetti, e versate qualche mestolo di brodo bollente filtrato. Mescolate regolarmente e proseguite come per un normale risotto, aggiungendo brodo al bisogno. Poco dopo aggiungete il riso venere scolato e portate a cottura (ci vorranno in totale 16-18 minuti).

6. Levate dal fuoco e mantecate la pietanza con 2 cucchiai di succo e le scorzette del limone; chi ama i latticini potrà aggiungere anche i tradizionali burro e parmigiano.

primavera

Risotto alle ortiche con salsa di pomodoro

Ricetta di Giuseppe Capano

PREPARAZIONE

20’ COTTURA

20’ CALORIE PER PORZ.

350 kcal Vegan

Ingredienti per 4 persone

320 g di riso superfino per risotti

500 g di ortica

150 g di salsa di pomodoro

10 g di funghi porcini secchi

1 cucchiaio abbondante (circa 20 g) di farina di mandorle (facoltativa)

½ cucchiaino di scorza di limone grattugiata

1,2 l di brodo vegetale

olio extravergine d’oliva

sale

Preparazione

1. Mettete a bagno i funghi secchi in una tazza d’acqua calda per 10 minuti, scolateli e tritateli finemente.

2. Separate le foglie di ortica dai fusti. Sistemate le foglie in una pentola e scottatele con la sola acqua residua del lavaggio per 2-3 minuti. Quindi scolatele, strizzatele e tritatele finemente.

3. Mescolate il riso crudo con le ortiche e i funghi, 2 cucchiai d’olio e un pizzico di sale. Trasferitelo, quindi, in una casseruola larga, versate poco brodo bollente per volta e cuocetelo per 15 minuti circa, procedendo come per un normale risotto. Controllate il sale a fine cottura.

4. Scaldate, nel frattempo, la salsa di pomodoro e insaporitela con la scorza di limone.

5. Distribuite il risotto nei piatti, nel mezzo posate la salsa di pomodoro e completate eventualmente con una spolverata di farina di mandorle.

Un risotto che risulta gustoso anche senza soffritto e mantecatura, grazie all’abbondante presenza di ortaggi saporiti.

primavera

Risotto all’ortica e scamorza

Ricetta di Claudio Borghi

PREPARAZIONE

25’ COTTURA

50’ CALORIE PER PORZ.

450 kcal Vegetariano/Vegan

Ingredienti per 4 persone

500 g di ortica

320 g di riso per risotti

100 g di scamorza affumicata

2 coste di sedano

1 carota piccola

2 cipollotti

2 scalogni

2 foglie di alloro

olio extravergine d’oliva

sale

pepe

Preparazione

1. Indossate dei guanti da cucina per sfogliare e poi lavare con cura l’ortica. Quindi scottatela in 2 litri scarsi d’acqua salata per 2-3 minuti e scolatela con una schiumarola trasferendola in una ciotola.

2. Aggiungete, nell’acqua di cottura rimasta, la carota, il sedano, i cipollotti affettati e l’alloro, portate a bollore e proseguite la cottura per 20-25 minuti.

3. Rosolate gli scalogni affettati in una casseruola per risotti per 5 minuti con 3-4 cucchiai d’olio; a questo punto aggiungete l’ortica ben strizzata e fatela insaporire per alcuni minuti.

4. Frullate finemente la metà dell’ortica, ricavando una crema.

5. Aggiungete il riso e la crema all’ortica rimasta in casseruola, versando un po’ per volta il brodo vegetale bollente e portando il risotto a cottura.

6. Levate dal fuoco il riso ancora al dente, spolveratelo con la scamorza grattugiata lasciandolo mantecare per 1-2 minuti. Alla fine pepate a piacere e servite.

Per una versione vegan, tagliate a dadini 60 g di tofu affumicato, frullatelo con poco latte di soia e mantecate il risotto con la crema ottenuta.

primavera

“Risotto” nero con fave, pecorino e menta

Ricetta di Michele Maino

PREPARAZIONE

20’ COTTURA

45’ CALORIE PER PORZ.

520 kcal Vegetariano

Ingredienti per 4 persone

500 g di fave sgranate (equivalenti a circa 1,7 kg di peso lordo)

300 g di riso venere

100 g di pecorino grattugiato

60 g di burro

2 cipolle piccole

1 carota

1 gambo di sedano

una quarantina di foglie di menta

3 cucchiai di vino bianco secco

sale

grani di pepe

Preparazione

1. Preparate un brodo vegetale, facendo sobbollire per circa 30 minuti in un litro d’acqua poco salata la carota, una cipolla, il gambo di sedano e una decina di grani di pepe.

2. Lessate anche il riso per una trentina di minuti in acqua poco salata. Quindi scolatelo e tenetelo da parte.

3. Tritate la cipolla restante e in una casseruola fatela appena dorare in metà burro. Quindi unite il riso, lasciatelo insaporire brevemente e sfumate con il vino. Una volta evaporato il vino, versate qualche mestolo di brodo bollente, controllate il sale e proseguite per una decina di minuti.

4. Levate dal fuoco, incorporate al risotto nero il pecorino, le fave già pelate e tritate grossolanamente, la menta ridotta in striscioline sottili, il burro restante e una generosa macinata di pepe.

primavera

Risotto alla mela con polipodio e rabarbaro

Ricetta di Valeria Margherita Mosca

PREPARAZIONE

25’ COTTURA

30’ CALORIE PER PORZ.

460 kcal Vegetariano

Ingredienti per 4 persone

300 g di riso carnaroli

1 mela

100 g di radice fresca di polipodio oppure 50 g di radice essiccata più altra per decorare

50 g di parmigiano

50 g di burro

¼ di costa di rabarbaro fresco

20 g di olio di vinaccioli (oppure di olio extravergine d’oliva delicato)

sale

Preparazione

1. Tritate la radice fresca di polipodio fino a ottenere una sorta di polpa, oppure polverizzate 20 g di radice essiccata. Versate 50 g di polpa oppure 30 g di radice secca in una pentola con un litro e mezzo di acqua bollente e fate sobbollire per 5 minuti, quindi levate dal fuoco e lasciate in infusione per 15 minuti. Filtrate e salate il brodo, scaldandolo al momento di cuocere il riso.

2. Cuocete la mela a pezzi con 4 cucchiai d’acqua e quando è morbida frullatela.

3. Estraete il succo dal rabarbaro con un estrattore o una centrifuga, filtratelo se necessario e tenetelo da parte.

4. Tostate il riso in una pentola per risotti insieme a 2 cucchiai di olio. Quindi iniziate a bagnarlo con un po’ di brodo bollente alla volta come per un normale risotto. Alla fine il cereale deve risultare morbido (all’onda) ma non troppo brodoso. Mantecatelo fuori dal fuoco con il burro, il parmigiano, la restante polpa o polvere di polipodio, il succo di rabarbaro e la crema di mela.

5. Stendete il risotto in piatti piani decorandolo, eventualmente, con altra polvere di polipodio oppure con striscioline finissime di rabarbaro o poche gocce del suo succo.

primavera

Risotto ai bruscandoli con zabaione al parmigiano

Ricetta di Sergio Barzetti

PREPARAZIONE

20’ COTTURA

30’ CALORIE PER PORZ.

530 kcal Vegetariano

Ingredienti per 4 persone

320 g di riso carnaroli

400 g di bruscandoli (noti anche come asparagi selvatici)

1 porro

4 tuorli d’uovo

80 g di parmigiano grattugiato

2 foglie di alloro

2 l di brodo vegetale

½ bicchiere di prosecco più 1 cucchiaio

olio extravergine d’oliva burro

sale

pepe

Preparazione

1. Mondate i bruscandoli eliminando la parte finale coriacea, quindi lessateli per 3 minuti in acqua con un filo di olio e l’alloro. Scolateli e passateli in padella con una noce di burro, salandoli solo alla fine.

2. Tostate il riso per qualche minuto in una pentola per risotti con il porro tagliato finemente, un filo di olio e una foglia di alloro. Sfumate con il prosecco, lasciatelo evaporare completamente, quindi bagnate con qualche mestolo di brodo e proseguite la cottura del riso aggiungendo un terzo dei bruscandoli. Bagnate con altro brodo quando necessario, mescolando abbastanza regolarmente.

3. Battete i tuorli in una ciotola posta a bagnomaria su fuoco dolce con una spolverata di sale, di pepe, un cucchiaio di parmigiano, un cucchiaio di prosecco e mezzo mestolo di brodo. Proseguite fino a quando non otterrete una crema liscia molto simile allo zabaione. Ci vorranno circa 10 minuti.

4. Lasciate riposare il risotto per 2 minuti prima di mantecarlo con il parmigiano rimanente e con una noce di burro, quindi servitelo completandolo con i rimanenti bruscandoli e con lo zabaione a cucchiaiate.

primavera

Risotto allo stracchino con fave e timo

Ricetta di Emanuele Patrini

PREPARAZIONE

15’ COTTURA

20’ CALORIE PER PORZ.

400 kcal Vegetariano

Ingredienti per 4 persone

200 g di riso carnaroli

150 g di fave sgranate (equivalenti a circa 600 g di peso lordo)

200 g di stracchino

3 rametti di timo

1 l di brodo vegetale

1 bicchiere di birra chiara

olio extravergine d’oliva

3 cucchiai di sale

Preparazione

1. Tostate in una casseruola da risotti il riso con 3 cucchiai d’olio e le fave. Quindi sfumate con la birra e lasciatela evaporare. A questo punto bagnate il riso con 1-2 mestoli di brodo bollente e proseguite la cottura come per un normale risotto.

2. Aggiungete circa a metà cottura (dopo 7-8 minuti) lo stracchino a pezzetti e dopo 3 minuti incorporate il timo tritato. Portate a cottura e servite subito il risotto, caldo e cremoso.

primavera

Risotto all’ortica con sesamo

Ricetta di Giuseppe Capano

PREPARAZIONE

15’ COTTURA

25’ CALORIE PER PORZ.

400 kcal Con pesce

Ingredienti per 4 persone

500 g di ortiche tenere e giovani

320 g di riso superfino per risotti

6 filetti di acciuga sottolio

4 scalogni

3 cucchiai di semi di sesamo

1,2 l di brodo vegetale

1 bicchiere di vino bianco

olio extravergine d’oliva

sale

pepe

Preparazione

1. Indossate i guanti di gomma e separate le foglie di ortica dal fusto, quindi sciacquatele più volte con cura e trasferitele in una pentola. Scottatele con la sola acqua del lavaggio per 2-3 minuti, scolatele (versando il liquido rimasto nel brodo vegetale) e, una volta tiepide, strizzatele e tritatele finemente.

2. Rosolate gli scalogni tritati in una casseruola per risotti per 5 minuti abbondanti insieme a 3-4 cucchiai d’olio, aggiungete le acciughe sminuzzate, mescolate e insaporite brevemente.

3. Unite a questo punto il riso, lasciatelo tostare per un minuto e poi sfumate col vino; aggiungete poco brodo per volta e proseguite come per un normale risotto. Dopo circa 7 minuti incorporate le ortiche e portate a cottura: ci vorranno circa 15 minuti.

4. Tostate, nel frattempo, i semi di sesamo per pochi minuti in un pentolino a calore basso. Una volta freddi, trasferiteli nel bicchiere del frullatore e riduceteli in una crema densa frullandoli con poco brodo caldo, un cucchiaio d’olio e un pizzico di sale.

5. Unite la crema di sesamo al riso quasi cotto e dopo un minuto levatelo dal fuoco. Lasciate mantecare per un paio di minuti, completate con una macinata di pepe e servite.

primavera

Risotto giallo al brandy con branzino e asparagi

Ricetta di Grazia Balducci

PREPARAZIONE

10’ COTTURA

45’ CALORIE PER PORZ.

550 kcal Con pesce

Ingredienti per 4 persone

Per il pesce:

1 branzino di 1 kg ridotto a filetti spellati

20 asparagi (le punte, la parte verde va nel risotto)

25 g di burro

1 cucchiaio di farina di riso (o farina normale)

1 bicchierino di brandy (o cognac)

2 spicchi d’aglio

3 cucchiai di olio extravergine d’oliva

Per il risotto:

320 g di riso per risotti

4 cipollotti

la parte verde degli asparagi

250 ml di vino bianco secco

1 bicchierino di brandy

40 g di parmigiano

20 g di burro

1 mazzetto di erba cipollina

1 bustina di zafferano

olio extravergine d’oliva, sale

Per il brodo di pesce:

testa e lisca del branzino

1 carota

1 cipolla

1 costa di sedano

sale

Preparazione

1. Versate gli ingredienti del brodo in 2 litri d’acqua fredda, fateli sobbollire per una mezz’ora, filtrate il liquido con un colino.

2. Separate le punte di asparago dalla parte verde tenera e affettate quest’ultima a rondelle sottili.

3. Tritate i cipollotti e rosolateli per 2 minuti insieme alle rondelle in 3 cucchiai d’olio, aggiungete il riso, tostatelo per 2 minuti, versate il vino, riducete la fiamma e portate a cottura versando del brodo ogni volta che asciuga troppo. A metà cottura (circa 9 minuti) aggiungete lo zafferano.

4. Velate nel frattempo con poca farina di riso (o farina normale) i filetti di pesce. Scaldate in una padella il burro e l’olio e rosolate l’aglio schiacciato e le punte di asparago. Dopo 3 minuti togliete l’aglio e aggiungete il pesce: cuocetelo a fuoco medio 4-5 minuti per parte, salatelo, flambatelo col brandy e spegnete. Tenete in caldo.

5. Unite al risotto a fine cottura il burro e il brandy, spegnete, aggiungete l’erba cipollina tagliata fine e il pepe, mantecatelo col parmigiano e lasciatelo riposare coperto per 2 minuti. Disponete sopra ogni porzione di riso i filetti e gli asparagi con la loro salsina.

primavera

Risotto agli asparagi con piselli e basilico

Ricetta di Carla Barzanò

PREPARAZIONE

25’ COTTURA

30’ CALORIE PER PORZ.

470 kcal Vegetariano

Ingredienti per 4 persone

280 g di riso per risotti

1 litro di buon brodo vegetale

200 g di asparagi

150 g di piselli sgranati

60 g di parmigiano grattugiato

20 g di burro

20 g di foglie di basilico fresco

1 cipolla bianca piccola

½ bicchiere di vino bianco secco (tipo pinot grigio)

2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

sale

Preparazione

1. Scottate per 5 minuti i piselli in poca acqua. Scolateli e tenete da parte il loro brodo.

2. Pulite gli asparagi, eliminando le parti fibrose. Tagliateli a tocchetti. Mettete da parte le punte, di circa 4 cm, e scottatele nell’acqua dei piselli. Scolatele. Aggiungete il brodo rimasto a quello vegetale che va usato per il risotto.

3. Scaldate l’olio in una casseruola dal fondo pesante. Fatevi rosolare delicatamente la cipolla affettata fine. Unite i gambi di asparago a tocchetti e lasciateli insaporire per 2-3 minuti. Aggiungete quindi il riso e fatelo tostare. Sfumatelo col vino bianco. Aggiungete i piselli e, poco a poco, il brodo bollente. Proseguite la cottura come per un normale risotto. 3-4 minuti prima di spegnere, aggiungete le punte di asparago. Il risotto deve essere al dente e leggermente fluido.

4. Spegnete la fiamma. Mantecate col burro e metà del parmigiano. Aggiungete il basilico tagliato a striscioline sottili. Coprite. Lasciate riposare per 2 minuti. Servite con formaggio da aggiungere a piacere.

estate

Risotto profumato alle zucchine

Ricetta di Giuseppe Capano

PREPARAZIONE

20’ COTTURA

35’ CALORIE PER PORZ.

420 kcal Vegan

Ingredienti per 4 persone

320 g di riso vialone nano

4 zucchine

1 cipolla bianca fresca

20 g di pinoli

1 mazzetto di maggiorana fresca

1,5 l circa di brodo vegetale

125 ml di vino bianco

olio extravergine d’oliva

sale

cannella in polvere

cardamomo in semi

Preparazione

1. Tostate leggermente in un padellino i pinoli per 2-3 minuti a calore basso.

2. Pelate le zucchine e scottatene le bucce per 1-2 minuti nel brodo portato a bollore, scolatele con una schiumarola e fatele raffreddare rapidamente in acqua fredda. Scolatele nuovamente e frullatele con un cucchiaio di olio, la maggiorana sfogliata, i pinoli, un pizzico di cannella, di sale e il brodo sufficiente per ottenere una crema verde, densa e profumata.

3. Riducete il resto delle zucchine in fettine, quindi tritate la cipolla fresca e fatela rosolare in una casseruola per risotti insieme a 3 cucchiai di olio per 5 minuti abbondanti. Aggiungete le zucchine, salate e lasciate cuocere per altri 5 minuti, profumando il tutto con una lieve macinata di cardamomo.

4. Levate le zucchine dalla casseruola e al loro posto versate un filo d’olio e il riso, tostatelo per 2-3 minuti e bagnatelo con il vino lasciandolo ben evaporare. Amalgamate le zucchine messe da parte, mescolate e continuate la cottura del cereale, bagnando man mano col brodo caldo come per un normale risotto.

5. Levate il risotto dal fuoco leggermente al dente, controllate il sale e completatelo con la crema verde. Coprite la casseruola con un coperchio e lasciate mantecare il riso per 2 minuti prima di servirlo.

estate

Risotto al curry con peperoni, prugne e uva

Ricetta di Diletta Poggiali

PREPARAZIONE

30’ COTTURA

20’ CALORIE PER PORZ.

480 kcal Vegetariano

Ingredienti per 4 persone

280 g di riso arborio o carnaroli

3 peperoni piccoli (1 rosso, 1 giallo e 1 verde)

1 zucchina

1 cipolla piccola

1 spicchio d’aglio

2 prugne sode

una decina di chicchi di uva bianca e rossa

½ mela verde

½ limone

50 g di parmigiano grattugiato

30 g di burro

1,2 l di brodo vegetale

½ bicchiere di vino bianco secco

olio extravergine di oliva

sale

curry

Preparazione

1. Dividete la zucchina e i peperoni in dadini di mezzo centimetro (se preferite, potete prima sbucciare i peperoni con un pelapatate). Dividete in dadini anche le prugne e la mela (conservate quest’ultima in acqua e succo del limone affinché non annerisca). Tagliate i chicchi d’uva a metà e privateli dei semi.

2. Appassite in una casseruola per risotti la cipolla tritata finemente con 2 cucchiai di olio per 5 minuti, unite 2 cucchiaini di curry, mescolate per un minuto e versate il riso. Lasciatelo insaporire per un paio di minuti, poi versate il vino e lasciate sfumare. È il momento di versare un po’ di brodo bollente, mescolate e proseguite per 15 minuti bagnando regolarmente il riso e mescolando di tanto in tanto.

3. Scaldate, nel frattempo, 2 cucchiai di olio con uno spicchio di aglio in un wok o una padella. Fatevi saltare i dadini di peperoni e zucchina a fuoco medio per 7-8 minuti: dovranno essere cotti ma ancora croccanti. A questo punto aggiungete la mela scolata, le prugne e proseguite per un paio di minuti, aggiungete l’uva e levate dal fuoco. Salate ed eliminate l’aglio.

4. Unite la dadolata di frutta e verdura quando il riso sarà quasi cotto. Quindi mantecate con il burro a tocchetti e il parmigiano, mescolando energicamente. Controllate sale e curry, poi lasciate riposare, coperto, il risotto per un paio di minuti prima di servirlo.

estate

Risotto al timo con pomodorini arrosto

Ricetta di Barbara Toselli

PREPARAZIONE

5’ COTTURA

25’ CALORIE PER PORZ.

440 kcal Vegetariano

Ingredienti per 4 persone

320 g di riso carnaroli

250 g di pomodori ciliegino

1,5 l circa di brodo vegetale

20 g di burro

2-3 cucchiai di parmigiano grattugiato

2 scalogni

1 cucchiaio di zucchero di canna

le foglie di un mazzetto abbondante di timo fresco (circa 1 tazzina da caffè colma)

olio extravergine d’oliva

sale

pepe

Preparazione

1. Accendete il forno a 220 °C.

2. Lavate i pomodorini (se volete potete lasciarli attaccati al ramo) e tamponateli delicatamente per asciugarli. Metteteli in una teglia coperta da carta forno e spennellata con un filo d’olio.

3. Conditeli co

[collapse]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *